Live: un interessante caso di ricostruzione nasale

Oggi abbiamo operato un interessante caso di ricostruzione nasale : un paziente maschio di 50 anni, dopo un incidente stradale di 3 anni fa, ha subito un trauma al naso, che ha causato la perdita della cartilagine della narice (la cosiddetta ala del naso)

Abbiamo quindi eseguito la correzione prelevando la cartilagine dall’ orecchio, più specificatamente dalla conca auricolare. Questa cartilagine ,attentamente modellata, é stata posizionata a livello del naso, fungendo quindi da elemento strutturale.

L’intervento é durato circa 60 minuti,in anestesia generale.

Nelle immagini sono apprezzabili il momento del prelievo e del posizionamento della cartilagine auricolare a livello del naso.

Spesso nella rinoplastica sia estetica che ricostruttiva si utilizzano le cartilagini allo scopo di ricreare la struttura del naso e garantirne stabilità nel tempo.

Ultimamente si sta affermando in tutto il mondo il concetto di rinoplastica strutturata: il naso dopo una rinoplastica deve essere più forte e resistente. Per questo si fa utilizzo sempre più spesso delle cartilagini: il prelievo delle cartilagini costali è utile nel caso di ricostruzione del setto e del dorso;la cartilagine auricolare, per la propria forma convessa e la particolare elasticità, è utilizzata come prima scelta nella ricostruzione della zona delle narici, come da noi eseguito questa mattina.

La rinoplastica é pertanto un intervento chirurgico che prevede una scrupolosa analisi pre-operatoria, per arrivare all’intervento con un progetto chiaro ed efficace.